“Non ti mancheranno i bambini?” era la seconda domanda che mi sentivo porre da chi veniva a conoscenza della mia decisione di lasciare l’incarico di insegnante di ruolo della scuola dell’infanzia. Ovviamente, al primo posto, c’era il quesito inerente la perdita dello stipendio fisso.

Non nascondo che, ogni volta che me la sentivo rivolgere, mi veniva una stretta al cuore ed un nodo in gola. Certo che mi sarebbero mancati! I bambini erano la motivazione che mi spingeva ad andare a scuola ogni giorno, nonostante tutto e tutti. Il loro sorriso, la loro gioia, ma anche la loro spontaneità, in tutti i suoi colori, chiari e scuri, mi davano la carica per dare il meglio di me. Ero consapevole, poi, che lo scambio era reciproco, era un dare e avere, senza condizioni, senza obblighi e senza paura di esprimere la propria unicità.

Grazie alla mia storia familiare, al percorso di cambiamento personale e grazie alle mutate condizioni della scuola negli ultimi anni, ho capito, però, che volevo e potevo dare un contributo diverso. Ho sentito la “responsabilità” di rispondere alle richieste di aiuto dei bambini e delle famiglie, che andavano oltre il mio ruolo di insegnante.

Ed ecco arrivare, “magicamente” il progetto della Nuova Felicità di Francesco Albani. Un progetto che mette il benessere dei bambini e delle loro famiglie al primo posto. Figure professionali e strumenti nuovi che riportano equilibrio negli ambienti e nei contesti dove vivono i bambini e chi gli sta accanto (famiglia, scuola, azienda).

I bambini ed i giovani, nati dopo il 2000, possiedono doni e talenti speciali, che oltre a mettere in risalto ciò che è malato nella società di oggi, possono costituire anche lo strumento di guarigione. Possono se sono messi in condizioni facilitanti e non opprimenti.

Da qui la mia decisione di diventare una Family Healer Professional. Oltre a questo, mi sono certificata come insegnante di yoga per bambini e per famiglie. Sono tornata, così, ad essere una maestra al 100%, dedicando ogni momento della lezione ai bambini e all’accoglienza della loro unicità nella libertà di espressione.

Messaggio finale

Il messaggio che desidero farvi arrivare con questo articolo è che, se resterete sempre fedeli a voi stessi, non perderete mai veramente ciò che amate. Il che significa comprendere chi siete e cosa volete realizzare nella vostra vita. Significa scoprire quali sono i vostri doni ed i vostri talenti ed esprimerli liberamente nel mondo, senza paura del giudizio o delle critiche e senza paura di deludere le aspettative degli altri. Significa liberarsi dai pesi, dalle zavorre, che vi bloccano nella realizzazione di tutto questo.

L’emozione e la commozione mi prendono ancora oggi, quando ricordo le parole di Francesco, che rispondeva così alla mia paura di non poter più lavorare con i bambini: “I bambini sono parte della tua missione. Hai un dono naturale nel relazionarti con loro e non li lascerai mai…non li stai abbandonando…anzi!”(2019).

Siete Luce, Amore e Gioia! Donatelo al mondo, donatelo a tutti i bambini ed ai giovani, che ci stanno chiedendo semplicemente, ma disperatamente (vedi autolesionismo, bullismo, suicidi…), di poterli aiutare a cambiare la realtà, per creare il mondo della Nuova Felicità.

Con amore e gratitudine, Sonia